Elk's Diary - il pistino di Nimis ed il SunXParty - Ep.3

 

Il pistino di Nimis e lo Slopestyle Photo Contest 2010

 

Arrivati i primi pezzi Dartmoor decidemmo di esporli allo "Slopestyle Photo contest" di Nimis. Era l'evento più importante del settore in Italia. Ci accordammo subito con gli organizzatori per poter esporre, ma non avevamo nulla per farlo! In un caldo sabato di giugno montavo un gazebo pidocchioso a fianco al chiosco del pistino in quel di Nimis. Vincenzo, un amico conosciuto in una delle tante domeniche di servizio risalita ad Aviano, si offrì di darmi una mano in cambio di qualche birra. Scoprii così che era un grafico, ed anche molto bravo.

 

Quel weekend fu magico. Conobbi un sacco di gente, tra cui Daniele Ferri, Filippo Proserpio, Jack Bisi, Nick Pescetto, la crew del pistino… Ma soprattutto, Dartmoor piaceva! Molti conoscevano già  il marchio e raccolsi i primi ordini.

 

Il SunXParty

Nel frattempo organizzamo per lo stesso mese, il 25/26 giugno, una festa nel nostro paesino, Nervesa della Battaglia. La festa prevedeva discese in Rafting sul Piave, escursioni Nordic walking, gara in discesa con carretti (soapbox) e contest Dirt.

 

 

 

 

Tutto in concomitanza con il mondiale Marathon che si svolgeva sul Montello. La festa fu un successo. La cosa che mi è rimasta più impressa di quell’evento fu Daniele Ferri che, ancora diciasettenne, arrivò dalle Marche in treno e voleva  dormire nella sacca della bici, sotto il tendone da sagra. Pura passione.

Qui trovate il racconto di Filippo del SunXParty http://slopestylenimisclub.blogspot.it/2010/06/dirt-contest-nervesa-della-battaglia-26.html

 

La nascita di ELK

Prima di iniziare a proporre Dartmoor al pubblico in maniera continuativa, decidemmo che ci serviva un nome per la distribuzione. Landscape Adventures era troppo incentrato sulla parte “Viaggi” della nostra attività. Ci serviva un nome che evocasse le radici della mtb freeride. Come la folgorazione di San Paolo sulla via di Damasco arrivò "ELK".  L’alce, la montagna, il muschio, la foresta: Elk racchiudeva tutto questo in tre lettere. Fantastico! Chiesi ad Igor, un amico delle superiori, di farmi qualche schizzo; venne fuori un’alce che ruttava... molto stilizzata, ci piaceva! Vincenzo, l’amico grafico, si offrì di sistemarcela. Beh, fece un lavoro fantastico e creò il nostro logo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Archiviate le esperienze di Nimis e del SunXParty, io ed Alberto ragionammo sul fatto che volevamo un nostro spot, una pista che permettesse di praticare freeride comodamente senza andare ogni volta in montagna. Così cercammo un terreno in affito sulle nostre colline, dietro casa. E lo trovammo!

...Continua...